Tu sei qui

Obblighi ed incentivi aziendali

Gli obblighi aziendali, sanzioni ed incentivi

I datori di lavoro sono tenuti ad avere alle loro dipendenze lavoratori appartenenti alle categorie in percentuale crescente in funzione della dimensione aziendale:

Base di computo

Articolo 1

Articolo 18

Totale profili
Legge 68/99

0-14

0

0

0

15-35

1

0

1

36-50

2

0

2

51-150

7%

1

Tra 5 e 12

>151

7%

1%

8%

Tale obbligo si applica a tutte le aziende indipendentemente dal fatto che per ottemperare alla legge debbano procedere ad una nuova assunzione.

Le aziende con più di 35 dipendenti possono chiedere un esonero parziale (fino al 60% della quota di riserva e solo se per le speciali condizioni della loro attività, non possono occupare l'intera percentuale dei disabili) versando un contributo medio di 8.000 € all’anno per ogni lavoratore non assunto.

Le aziende possono assumere personale facente parte delle liste del collocamento obbligatorio con una delle seguenti modalità:

  • Stage;
  • Contratto a tempo determinato diretto della durata minima di 6 mesi;
  • Contratto in somministrazione con durata minima di 12 mesi;
  • Contratto di staff leasing;
  • Contratto a tempo indeterminato;
  • Tramite cooperative sociali di tipo B (nella misura massima del 20% dell’obbligo di assunzione di invalidi – articolo 1).

 

Le aziende che non adempiano agli obblighi previsti dalla legge 68/99 per il diritto al lavoro delle persone disabili sono soggette a sanzioni amministrative e pecuniarie (art. 15 – comma 1 della legge 68/99 e successive modifiche).

Infrazione

Sanzione

Costo su 12 mesi*

Ritardato invio prospetto informativo

€ 635,11 +
€ 30,76 per ogni giorno

€ 8.325

Mancato adempimento

€153,20 per ogni giorno

€ 38.300**

Ritardo adempimento

€ 38 per ogni giorno

€ 9.575

*proiezione valida per il 2017 in cui sono presenti 250 giorni lavorativi.

** La sanzione è retroattiva in caso di non ottemperanza fino ad un massimo di 5 anni.

Oltre alle sanzioni pecuniarie, trascorsi 60 giorni dalla mancata ottemperanza agli obblighi di legge, il centro per l’impiego ha facoltà di procedere con l’assunzione coattiva  inviando in azienda una persona iscritta alle liste del collocamento obbligatorio in base all’anzianità di iscrizione alle liste stesse.

Inoltre, per le aziende non ottemperanti, è prevista l’impossibilità di partecipare ai bandi di gara pubblici e di richiedere finanziamenti e/o facilitazioni pubbliche.

D’altro canto, la legge prevede importanti incentivi per l’assunzione a tempo indeterminato di lavoratori con disabilità validi sia per assunzioni dirette sia in somministrazione

 

La misura del beneficio varia in base alle caratteristiche del lavoratore assunto e del rapporto di lavoro instaurato:

Riduzione capacità lavorativa

Misura incentivo*

Durata incentivo

>= 79%

70%

36 mesi

67%-79%

35%

36 mesi

disabilità intellettiva e psichica (>= 45%)

70%

60 mesi**

* retribuzione mensile lorda imponibile ai fini previdenziali.

** esclusivamente per le disabilità intellettiva e psichica l’incentivo spetta anche per assunzioni a tempo determinato di almeno 12 mesi e viene riconosciuto per tutta la durata del rapporto.

Tale incentivo è cumulabile con altri benefici per il medesimo lavoratore fino al raggiungimento del 100% dei costi salariali.

Vuoi assumere un talento appartenente alle categorie protette?
Affidaci una missione