Ottimo lavoro! Siete stati selezionati per un incontro presso l'azienda per la quale vi siete candidati. Ovviamente sono interessati a voi, al vostro CV o a ciò che il consulente del lavoro ha detto di voi. Come gestire la fase successiva, ovvero il colloquio di lavoro e le domande difficili che potrebbero farvi?

Anche il candidato più sicuro di sé potrebbe essere colto alla sprovvista da alcune semplici domande poste durante il colloquio di lavoro. Non esiste un modo giusto o sbagliato di rispondere a queste domande. Ma possiamo suggerirvi tre cose importanti da fare quando vi viene posta una domanda insidiosa.

  • Ascoltate attentamente la domanda
  • Pensate a cosa vi stanno chiedendo
  • Siate onesti

Per metterle in pratica abbiamo riassunto qui di seguito 10 delle domande più difficili che vi vengono poste.

Il "Mi racconti qualcosa di lei" al colloquio di lavoro

Non è l’occasione per dare sfogo a una sessione volontaria di terapia in cui raccontare la storia della vostra vita. Al massimo, vorranno un riepilogo molto conciso dei punti chiave della carriera finora svolta. È molto probabile che vogliano sapere perché pensate di essere il miglior candidato per questo posto di lavoro. Fornite qualche esempio a titolo di chiarimento e chiedete poi all’intervistatore se vuole sapere qualcosa di più.

In che modo gli studi l’hanno preparata alla sua carriera? 

Il vostro livello di istruzione, a prescindere dal titolo di studio conseguito, non è solo teoria. Qui stanno cercando qualche indicazione riguardo alle vostre competenze. Potrebbe trattarsi di lavoro di squadra, presentazione e comunicazione o perfino di gestione del tempo in vista di scadenze. La risposta dovrebbe essere un mix di teoria e applicazione pratica. Non dimenticate di fornire esempi.

Qual è il suo obiettivo a lungo termine?

Obiettivi troppo ambiziosi o irrealistici potrebbero dimostrare la vostra indole sognatrice e il vostro ottimismo, ma indicano sicuramente la capacità di sognare a occhi aperti. Se pensate a quello che sta cercando l’intervistatore, probabilmente si tratta piuttosto di una domanda del tipo: ‘i piani a lungo termine di questa persona sono adatti all’azienda’? Dovreste indicare obiettivi raggiungibili che prepareranno la strada verso il lavoro dei vostri sogni.

Si considera un buon giocatore di squadra?

Pensate attentamente nel rispondere a questa domanda. Non è una domanda chiusa, perciò la vostra risposta non deve essere semplicemente ‘sì’. Fornite qualche esempio per indicare il ruolo che assumete nella squadra. Cercate di fornire una gamma diversificata di esempi, sia al lavoro che a scuola o nello sport. Pensate ai momenti in cui il vostro contributo è stato davvero d’aiuto e quando avete superato una situazione in modo collaborativo insieme ai membri del vostro team.

Ha mai avuto un conflitto con il suo manager? Come lo ha risolto?

Con questa domanda non vi stanno chiedendo di parlare del momento in cui avete rischiato di fare a cazzotti con il vostro manager ma solamente quando avete vissuto un conflitto. Potrebbe trattarsi del disaccordo riguardo a un progetto o perfino uno scontro di personalità. Nessuna di queste cose è necessariamente negativa, dato che dopo tutto siete umani! Ma l’intervistatore sarà interessato a come avete affrontato la situazione. Siete in grado di mettere da parte i vostri sentimenti personali per essere professionisti? Ascolterete i punti di vista degli altri? Lavorate in modo collaborativo?

Se chiedessi al suo capo di descriverla, cosa direbbe?

Se vi verrà offerto l’impiego, il vostro nuovo datore di lavoro avrà un riferimento, perciò, nel rispondere a questa domanda, è molto importante essere onesti. Potete utilizzare il feedback positivo ricevuto in caso di eventuali elogi o colloqui informali che avete tenuto in passato con i vostri diretti superiori. L’intervistatore potrebbe anche essere in cerca di qualche indicazione riguardo al modo in cui potrete fornire valore aggiunto al dipartimento e che tipo di dipendente sarete.

Quali qualità ritiene che debba avere un manager di successo?

Pensate a come un dirigente vi è stato d’aiuto nella vostra crescita personale. Pensate anche al contributo di tale dirigente agli affari in generale. Un buon manager sarà in grado di far crescere un intero team e pertanto di essere un buon leader. Dovrebbe anche essere in grado di farlo a vantaggio dell'azienda e capire dove questo sforzo aggiunge valore. Utilizzate esempi di casi che vi riguardano da vicino e le vostre osservazioni in merito.

Qual è il suo maggiore punto debole?

Molte persone indicano il classico: ‘sono troppo perfezionista’. Elencare un punto di forza come una debolezza dimostra soltanto che non avete ascoltato la domanda e potreste apparire poco sinceri. Selezionate un punto debole che state cercando attivamente di superare. Se potete citare esempi reali e fornire prove di ciò che avete messo in pratica, tanto meglio.

Perché dovrei assumerla?

Chiaro e semplice: sono la persona migliore per quel posto di lavoro. Ma dovete specificare molto più di questo. Cosa vi differenzia dagli altri candidati? Cosa vi fa desiderare questo lavoro più di ogni altro impiego per il quale siete stati convocati a un colloquio? Comunicatelo e avrete risposto alla domanda.

Se potesse rivivere la sua vita, cosa cambierebbe?

Il miglior modo per rispondere è citare un’opportunità mancata o un punto di svolta chiave. Allacciandovi alla vostra risposta, indicate ciò che state facendo attualmente nella vostra carriera per correggere questa opportunità mancata. In questo modo non date un’impressione triste e pessimistica ma illustrate un altro obiettivo che desiderate raggiungere al più presto nella vostra carriera.

Approfondite contenuti su CV, lettera di presentazione e colloquio di lavoro per intraprendere una carriera di successo. Vi consigliamo anche di visitare la sezione dedicata alla crescita professionale.

Scopri i consigli su come affrontare un colloquio con successo, dalle domande da porre al selezionatore, a come rispondere a quelle complesse, fino alle soft skill da evidenziare. Tutto questo ed altri utili suggerimenti, scaricando l'eBook "Affrontare un colloquio con successo".

Summary

Le domande difficili del colloquio di lavoro mettono in difficoltà le persone e questo può influenzare la decisione finale del selezionatore. Se volete ottenere il lavoro è importante saper rispondere alle domande difficili del colloquio di lavoro.